rotate-mobile
Cronaca

Aggredito e picchiato in Francia, dopo quattro anni muore Jean-Luc Krautsieder

A dare la triste notizia l’ex sindaco e attuale consigliere comunale di Lbc Damiano Coletta: “In questi anni la lontananza ha pesato ancor di più sul dolore dei suoi cari”

A oltre quattro anni dalla brutale aggressione è morto Jean-Luc Krautsieder l’uomo di Latina, oggi 37enne, picchiato da sconosciuti a Langon, vicino Bordeaux in Francia dove si era trasferito da qualche anno. 

I fatti risalgono al giugno del 2019 ed è di oggi la tragica notizia della sua scomparsa. A darla l’ex sindaco di Latina, e oggi consigliere comunale di opposizione con Lbc, Damiano Coletta che proprio da primo cittadino aveva seguito da vicino la storia di Jean-Luc che si è spento dopo un calvario durato anni. Dopo quell'aggressione la sua vita non era stata più la stessa, così come quella dei suoi familiari. Finito per alcuni mesi in coma, gli effetti di quel pestaggio erano stati pesantissimi e, ricoverato in un centro specializzato, purtroppo non ha mai più potuto fare ritorno in Italia.

Jean-Luc "era in Francia per lavoro, non è più tornato" scrive Coletta sulla sua pagina Facebook, ricordando come in questi anni "la solidarietà dei latinensi non è mancata per contribuire alle spese per la struttura sanitaria  di riabilitazione dove si sperava potesse trovare salvezza". Anni "in cui la lontananza ha pesato ancor di più sul dolore dei suoi cari. Oggi Jean ci ha lasciati. Alla mamma Lucia e alla sorella e alla famiglia tutta il mio abbraccio più affettuoso. Riposa in pace Jean” conclude l'ex sindaco. 

Jean-Luc Krautsieder era molto conosciuto a Latina, città che non ha fatto mai mancare la sua vicinanza a lui e alla sua famiglia, neanche in questo momento così drammatico. Diversi sono stati gli eventi di solidarietà organizzati in questi anni come sono tantissimi i messaggi di dolore e di cordoglio che in queste ore stanno riempendo le pagine dei social.

Vicinanza e cordoglio che ha voluto esprimere anche l'attuale sindaca di Latina Matilde Celentano. "Arriva oggi una notizia che non avremmo mai voluto sentire: il nostro concittadino Jean-Luc Krautsieder ci ha lasciati" ha scritto la prima cittadina sulla sua pagina Facebook. "Latina ha fatto il tifo per lui da quella terribile notte tra il 30 maggio e il primo giugno del 2019, quando fu aggredito mentre tornava a casa dopo una giornata di lavoro, in Francia. Oggi, purtroppo, la brutta notizia che ha lasciato tutti senza parole. Alla famiglia mando un caloroso abbraccio a nome di tutta la comunità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito e picchiato in Francia, dopo quattro anni muore Jean-Luc Krautsieder

LatinaToday è in caricamento