rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Il cordoglio di Coletta per la morte del sindaco di Rocca di Papa: “Il suo un atto di eroismo”

Il sindaco Emanuele Crestini che si è spento in ospedale dopo l’esplosione del 10 giugno scorso. il primo cittadino di Latina: "La sua scomparsa mi lascia profondamente colpito"

Anche il sindaco di Latina Damiano Coletta, come quello di Aprilia, si stringe intorno alla comunità di Rocca di Papa colpita dalla tragica scomparsa del sindaco Emanuele Crestini, vittima della terribile esplosione avvenuta lo scorso 10 giugno quando, dopo una fuga di gas, crollò parte della facciata comunale del piccolo centro dei Castelli Romani. 

“Quando accade che per la difesa della vita altrui si rinunci scientemente alla propria è possibile accostare certi comportamenti agli atti di eroismo. La scomparsa di Emanuele Crestini, primo cittadino di Rocca di Papa, mi lascia profondamente colpito, sia per la dinamica dell’accaduto sia per come ha voluto rendere la sua missione di sindaco, per un tragico destino, iniziata esattamente tre anni prima la data della scomparsa”.

Queste le parole con cui il primo cittadino di Latina ha voluto esprimere il proprio cordoglio per la morte del collega di Rocca di Papa, venuto a mancare a causa dei postumi riportati a seguito dell’incendio che ha devastato il palazzo comunale. Il sindaco Crestini era rimasto gravemente ferito in seguito all’esplosione; si è spento circa 10 giorni dopo all’ospedale Sant’Eugenio di Roma. Come hanno raccontato anche alcuni testimoni, è stato l’ultimo a lasciare il suo ufficio e aveva prestato i primi soccorsi facendo allontanare tutti i dipendenti e i presenti della sede del comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cordoglio di Coletta per la morte del sindaco di Rocca di Papa: “Il suo un atto di eroismo”

LatinaToday è in caricamento