Cronaca

E’ morto Saverio Urciuoli, direttore della Sovrintendenza archeologica

Cordoglio dei Comuni di Sperlonga, Latina e Terracina, e del commissario straordinario di Cisterna Minolfi. Il sindaco di Gaeta ha inviato un telegramma alla famiglia in cui ha espresso la commossa partecipazione e vicinanza dell’Amministrazione

Dolore e sgomento anche nella provincia pontina per la morte di Saverio Urciuoli, direttore della Sovrintendenza archeologica, Belle arti e Paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti. Urciuoli è venuto a mancare nella notte di Pasqua. I funerali si celebreranno martedì 3 aprile alle ore 11 nella chiesa di S.Galla, Circonvallazione Ostiense 195, Roma.

Cordoglio è stato espresso dal Comune di Sperlonga, non appena appresa la notizia. “Con immenso dolore apprendiamo che Saverio Urciuoli, il nostro Soprintendente, ci ha lasciati silenziosamente nella notte di Pasqua. Vogliamo ricordarlo come il Padre tutelare del “Capitello di Sperlonga”, testimone di una meravigliosa e unica scoperta archeologica - si legge sulla pagina Facebook ufficiale dell’Amministrazione -. Lo abbiamo conosciuto con tutto il suo entusiasmo, l’allegria, la passione per il suo lavoro e il dialogo con i giovani. Insieme a lui Sperlonga ha scritto una nuova pagina della sua storia. Per questo lo ricorderemo sempre con grande affetto e riconoscenza”.

Sentito cordoglio è stato espresso anche da parte del commissario straordinario di Cisterna Monica Ferrara Minolfi "in qualità di rappresentante del Comune di Cisterna di Latina e personale". "Solo lo scorso 20 marzo, in occasione della presentazione delle Giornate FAI di Primavera, ci siamo incontrati a Norma e confrontati sui progetti di sviluppo delle ricchezze storico-artistiche del territorio pontino comprendendo la sua profonda conoscenza e passione per l’argomento. Sabato 24 marzo, invece, si è confuso tra i visitatori del sito di Tres Tabernae mantenendo l’anonimato per ascoltare con interesse e curiosità le spiegazioni fornite dagli studenti volontari del FAI. Un esempio della sua umiltà, cordialità e ironia che lo contraddistinguevano - ha detto la dottoressa Minolfi -. Nei giorni scorsi avevamo nuovamente preso contatti con la Soprintendenza per una futura collaborazione in vista della creazione del museo di Tres Tabernae. Un progetto che porteremo avanti nella certezza di averlo tra i nostri convinti sostenitori". 

Anche il sindaco di Latina Damiano Coletta e l’assessore alla Cultura Antonella Di Muro, con la Giunta e il Consiglio Comunale, si uniscono al cordoglio per la scomparsa di Saverio Urciuoli. "Con il professor Saverio – afferma l’assessore Di Muro in una nota – avevamo tante cose in comune e altrettanti progetti in cantiere per la valorizzazione delle aree archeologiche del nostro territorio. La notizia della sua improvvisa scomparsa ci ha profondamente turbati. Conserveremo di lui un ricordo prezioso, quello di chi sapeva trasferire con passione le proprie competenze. "L’Amministrazione comunale - conclude la nota rivolge alla famiglia di Saverio le più sentite condoglianze".

Un telegramma alla famiglia di Saverio Urciuoli è stato inviato dal sindaco di Gaeta, Cosmo Mitrano, in cui ha espresso la commossa partecipazione e vicinanza dell’Amministrazione comunale. “Conservo – ha dichiarato il primo cittadino – un vivo ricordo dell’impegno e della professionalità di Saverio Urciuoli, un dirigente di grande valore. Una figura di grande umanità e disponibilità, dalle spiccate doti morali, molto legata a Gaeta, città che tanto amava. Un alto funzionario che ha servito l’Amministrazione Pubblica sempre con dedizione e senso del dovere, con il quale in questi anni si è instaurato un rapporto di stima e proficua collaborazione a beneficio della città. Esperto e profondo studioso di storia dell’arte medievale e moderna, Urciuoli ha dato un notevole contributo allo sviluppo della città. È una grande perdita per il mondo dell’archeologia e per la cultura della Regione Lazio; la sua scomparsa ci addolora profondamente. Ricordo con stima ed amicizia le tante iniziative intraprese per favorire lo sviluppo socio-culturale di Gaeta, città di cui apprezzava, con particolare interesse, il quartiere medievale. Intendo rivolgere alla famiglia un sentito, commosso ed affettuoso pensiero di condoglianze e di vicinanza. Mancherà tanto anche a noi”.

Anche il sindaco di Terracina Nicola Procaccini, l'assessore alla Cultura Barbara Cerilli e l'intera giunta comunale hanno espresso il cordoglio loro e della Città per la prematura e improvvisa scomparsa del Soprintendente Saverio Urciuoli. "Dopo la sua nomina - ricorda il primo cittadino - al vertice della Soprintendenza di Rieti, Latina e Frosinone, avvenuta meno di due anni fa, ha instaurato con la nostra comunità un rapporto di sincera simpatia reciproca e stima professionale. Le sue frequenti visite a Terracina, in compagnia del delegato Francesco Di Mario, sono sempre state caratterizzate da grande disponibilità e hanno rappresentato dei momenti molto piacevoli di confronto e di progettazione per la valorizzazione del nostro patrimonio culturale, tanto ricco da impressionare anche il professor Urciuoli, la cui curiosità lo portava ad ampliare ulteriormente la sua vastissima cultura. Mancherà a noi che abbiamo avuto l'onore di conoscerlo e all'intera città che perde un amico recente, ma sincero. Desideriamo rivolgere le sentite condoglianze della Città di Terracina alla sua famiglia e ai suoi colleghi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E’ morto Saverio Urciuoli, direttore della Sovrintendenza archeologica

LatinaToday è in caricamento