Cronaca

Giovane carabiniere muore in casa, aperta inchiesta dalla Procura

Andrea Bernabai il 16 aprile aveva avuto in un incidente a Grosseto; dopo il ricovero la convalescenza a casa e poi il decesso. La Procura vuole fare chiarezza

La Procura della Repubblica di Latina vuole fare chiarezza sulla morte di un giovane carabiniere pontino avvenuta nella notte tra venerdì e sabato scorso nell’abitazione dei suoi genitori nel capoluogo pontino.

Andrea Bernabai di 35 anni, militare che prestava servizio presso il Nor della compagnia di St Vincent Chatillon in Valle d’Aosta, lo scorso 16 aprile, mentre stava rientrando in caserma partito da capoluogo pontino, è rimasto coinvolto in un incidente nella provincia di Grosseto: tamponato mentre si trovava in sella alla sua moto da un’auto condotta da un anziano, è caduto rovinosamente a terra.

Il giovane, trasportato all'ospedale di Grosseto, è stato ricoverato e gli è stato diagnosticato un trauma cranico con relative dimissioni 24 ore dopo. Il ragazzo, giunto a Latina in ambulanza, si è sistemato a casa dei genitori ma continuava ad accusare forti dolori al bacino.

La morte, di cui si è avuta notizia in seguito all'apertura di una inchiesta della Procura di Latina, è avvenuta sabato mattina. Su cosa sia effettivamente accaduto e su quali sono le cause del decesso del giovane carabiniere, potrà fare luce l’autopsia che è stata eseguita nella giornata di ieri. L'inchiesta aperta dalla Procura punta quindi ad appurare se vi siano o meno eventuali responsabilità anche da parte dei sanitari che hanno soccorso e curato il ragazzo  subito dopo l'incidente.

L'ipotesi del sostituto procuratore Raffaella Falcione è quella di omicidio colposo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane carabiniere muore in casa, aperta inchiesta dalla Procura

LatinaToday è in caricamento