“Musica contro le mafie”, i Rockeros del San Benedetto in concorso con “Bugiarda verità”

La rock band del Convitto e del Semiconvitto dell'istituto di Borgo Piave parteciperà alla settima edizione del concorso ideato e realizzato dall'associazione omonima sotto l'egida di Libera

Anche i Rockeros, la rock band del Convitto e del Semiconvitto dell’Istituto San Benedetto, parteciperà alla settima edizione di “Musica contro le mafie”, il concorso ideato e realizzato dall’associazione omonima sotto l’egida di Libera e con la partnership, tra gli altri, di Siae, Casa Sanremo, Club Tenco, Casa Memoria Impastato, Banca Etica e Regione Calabria. 

I giovani musicisti dell’istituto di Borgo Piave parteciperanno con il brano “Bugiarda verità”, che in pochi mesi è diventato il cavallo di battaglia della band. 

“Abbiamo presentato la nostra candidatura, che è stata accettata - dice l’educatrice Giovanna Mulé -. Ora incrociamo le dita, anche se in questi casi, più che vincere, l’importante è esserci”. 

Nella prima fase i brani saranno votati da una giuria popolare su facebook, dagli studenti delle scuole aderenti a Libera e dai rappresentanti dei partner del concorso; nella seconda, da due giurie presenti in sala, composte rispettivamente da studenti e rappresentanti dei partner dell’iniziativa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Musica contro le mafie – fanno sapere gli organizzatori - è un progetto che nasce con l’intento di unire sotto la bandiera della legalità le voci di tanti artisti italiani, che diventano testimoni di un messaggio di impegno e consapevolezza, di riflessione e invito alla ‘cittadinanza attiva’. La Musica, il più popolare e universale dei linguaggi, per veicolare messaggi profondi, per cantare e suonare desideri di giustizia, per scuotere dall’indifferenza dall’apatia e dalla rassegnazione”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento