Mof: nasce un protocollo per la legalità. Oggi la firma in Prefettura

Con la sottoscrizione si inaugura la trasparenza nelle procedure di affidamento di contratti pubblici, in uno dei settori più esposti ai tentativi ai tentativi di infiltrazione delle mafie

E’ stato siglato questa mattina un protocollo per la legalità per il mercato ortofrutticolo di Fondi alla presenza del prefetto Pierluigi Faloni e dell’amministratore delegato del Mof Vincenzo Addessi.

“Con la sottoscrizione – spiega la Prefettura – si dà avvio ad un approccio dinamico alla cultura della legalità, della correttezza e della trasparenza nelle procedure di affidamento di contratti pubblici, in un settore, come quello ortofrutticolo, che rappresenta uno dei comparti più esposti ai tentativi ai tenttivi di infiltrazione delle mafie”.

Attraverso l’attuazione di strumenti di prevenzione capaci di interporre efficaci barriere contro interferenze illecite nei contratti e negli appalti del Mof, si pone dunque un presidio contro i rischi e i costi dell’illegalità per tutelare le risorse del territorio, la competitività delle imprese, la concorrenza leale, in un quadro di responsabilità che coinvolge tutti i soggetti che si relazionano con l’impresa.

In particolare, nel protocollo siglato oggi è prevista l’estensione delle verifiche antimafia a tutti i contratti pubblici di competenza del Mof e sono inserite clausole tese a rafforzare la trasparenza e la legalità, pure in ambiti non strettamente riconducibili alle aggressioni del crimine organizzato, mediante: l’inserimento negli avvisi pubblici di clausole che sottopongano i soggetti partecipanti a un preventivo controllo; verifiche sule aziende che conferiscono merce al Mof; segnalazione di eventuali tentativi di concussione o di interferenze illecite nell’attività di impresa; controlli ulteriori in occasione di ogni contratto stipulato dal Mof.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il prefetto Faloni ha ricordato come con il protocollo si concretizza una significativa forma di prevenzione su tutto il territorio, che si aggiunge ad una serie di iniziative compiute dalla Prefettura nella costruzione di una legalità “non raccontata ma praticata”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento