Neonato morto all'ospedale di Frosinone, disposta l'autopsia

Sul caso del piccolo Antonio, nato pochi giorni prima da una coppia di Priverno, è stata aperta un'inchiesta. Sequestrate anche la flebo che gli era stata somministrata e la culletta termica

Sarà l'autopsia a chiarire le cause della morte del piccolo Antonio, di soli tre giorni, deceduto domenica all'ospedale Spaziani di Frosinone. Il sostituto procuratore Barbara Trotta ha affidato l'incarico al medico legale per effettuare l'esame autoptico nella giornata di oggi. Una tragedia che si è abbattuta su una coppia residente a Priverno, ascoltata ieri dagli investigatori della Squadra Mobile di Frosinone per cercare di ricostruire gli ultimi istanti di vita del piccolo.

Secondo la ricostruzione la mamma si era accorta che il bambino, nella culletta termica, era in difficoltà e a quel punto ha chiesto l'intervento di un medico. La flebo che gli stavano somministrando si era bloccata e poco dopo il bambino era diventato scuro e aveva smesso di respirare. Ogni tentativo di rianimarlo è stato inutile. La Procura, dopo il sequestro delle cartelle cliniche di madre e figlio, ha disposto anche il sequestro della flebo e della culla termica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina, 245 nuovi casi positivi in provincia. Altri due decessi

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus, la curva continua a salire: altri 236 casi, ancora sette morti in 24 ore

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento