rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Il fatto

Cestini portarifiuti danneggiati con un petardo: i responsabili si presentano dal sindaco e si scusano

Il fatto a Nettuno. Assessore Zomparelli: “Ripristineranno lo stato dei luoghi e si renderanno disponibili ad effettuare delle giornate di volontariato organizzate dall’Amministrazione cui saranno chiamati a partecipare”

Si sono presentati dal sindaco e hanno chiesto scusa i giovani responsabili del danneggiamento dei cestini portafiori in centro a Nettuno. Il caso è emerso due giorni fa dopo che, anche con un post su Facebook, l’Amministrazione comunale aveva denunciato quanto accaduto nel centro città.

“La città non è lasciata a se stessa – aveva spiegato l’assessore alla Sicurezza e Polizia Locale Luca Zomparelli – grazie all’impianto di videosorveglianza presente e, soprattutto, alla pronta operatività della nostra Polizia Locale che subito si è impegnata nell’analisi delle registrazioni, è stato possibile ricostruire l’evento che sembrerebbe essere avvenuto per mano di un gruppo di cinque persone che presumibilmente hanno lasciato scoppiare un petardo attorno alle ore 01.44 del 7 gennaio, danneggiando i cestini”.

Alle parole dell’assessore aveva poi fatto seguito l’appello del sindaco Alessandro Coppola che aveva invitato i responsabili a “ravvedersi ripristinando lo stato dei luoghi per evitare ulteriori conseguenze”. Un appello che è stato subito ascoltato. Solo 24 ore dopo, infatti, i responsabili si sono presentati spontaneamente in Comune per fare ammenda ed assicurare la loro buona volontà a riparare quanto danneggiato. A riceverli, lo stesso primo cittadino con l’assessore Zomparelli, il segretario generale Noemi Spagna Musso, l’assessore all’Ambiente Claudio Dell’Uomo e la Polizia Locale.

“Apprezzo e apprezziamo come Amministrazione tutta, il gesto di ravvedimento compiuto dai responsabili - ha commentato il sindaco Coppola -. Il nostro appello non è rimasto inascoltato, segno che la cittadinanza mostra rispetto verso le istituzioni e verso la città”. Sulla stessa linea l’assessore Zomparelli: “Il segno del loro ravvedimento e delle loro scuse, consisterà nel ripristinare lo stato dei luoghi e nel rendersi disponibili ad effettuare delle giornate di volontariato organizzate dall’Amministrazione cui saranno chiamati a partecipare”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cestini portarifiuti danneggiati con un petardo: i responsabili si presentano dal sindaco e si scusano

LatinaToday è in caricamento