Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Ruba in una frutteria e poi sferra calci e pugni contro i poliziotti: arrestato

L'episodio avvenuto nella notte a Nettuno. Gli agenti hanno bloccato un 41enne del luogo, arrestandolo per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale

Ha infranto la porta a vetri di un negozio di frutta a Nettuno ma i rumori hanno messo in allarme alcuni residenti che hanno chiamato la polizia. Gli agenti del commissariato di Anzio-Nettuno sono intervenuti intorno all'una di notte e hanno constatato che il ladro si era introdotto nell'esercizio commerciale e aveva rubato il registratore di cassa. Hanno quindi avviato immediate ricerche del ladro in tutta la zona ma mentre i poliziotti lo cercavano il malvivente era tornato nella frutteria per completare il lavoro che aveva inziato, tentando di portare via anche la merce su un carrello.

Ad attenderlo c'erano però gli agenti che, intercettata immediatamente la sua via di fuga, sono riusciti a rintracciarlo e a fermarlo. C.A., italiano di 41 anni, all'atto del controllo ha iniziato a sferrare calci e pugni contro i poliziotti che lo hanno qundi bloccato e arrestato per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. La merce è stata riconsegnata al proprietario del negozio. I poliziotti rimasti contusi sono stati refertati con 10 giorni di prognosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba in una frutteria e poi sferra calci e pugni contro i poliziotti: arrestato

LatinaToday è in caricamento