rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Spari a Nettuno, boss ai domiciliari e il figlio di 15 anni feriti in un agguato in casa

Dalle prime informazioni ad agire sarebbero state due persone. Tutto è avvenuto nell'abitazione della famiglia

Padre e figlio, di 44 e 15 anni, sono stati feriti da alcuni colpi di arma da fuoco sparati nella loro abitazione, a Nettuno, nei pressi di via Greccio.

Da quanto si apprende il ragazzo è stato trasportato a bordo di un'eliambulanza al policlinico Gemelli mentre il padre si trova all'ospedale di Anzio. Quest'ultimo era sottoposto agli arresti domiciliari. Ad impugnare un'arma e a sparare sarebbero stati due uomini, che hanno suonato al campanello di casa e che si sarebbero spacciati per poliziotti. All'ingresso si è presentato il figlio, raggiunto da almeno due colpi di pistola alla testa e al torace. Poi è stata la volta del padre, Antonello Francavilla, 44enne originario di Foggia. I due finti poliziotti si sono poi dati alla fuga facendo perdere le proprie tracce.

Sul duplice agguato indagano la Squadra mobile di Roma e gli agenti del commissariato di Anzio-Nettuno.

Francavilla è considerato un esponente di spicco della criminalità foggiana. Secondo quanto si apprende, era sottoposto agli arresti domiciliari dal 15 febbraio dello scorso anno e stava scontando condanne definitive per una pena complessiva di 13 anni e 4 mesi di reclusione. Fu arrestato il 27 novembre del 2013 a Foggia dopo un breve periodo di latitanza essendo sfuggito agli arresti eseguiti dai carabinieri il 20 novembre precedente nell'operazione "Gotha" che sgominò un'organizzazione dedita al traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari a Nettuno, boss ai domiciliari e il figlio di 15 anni feriti in un agguato in casa

LatinaToday è in caricamento