rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Operazione Tiberio: ecco i nomi degli arrestati

Sono dieci le persone finite in manette questa mattina all'alba. Oltre al sindaco di Sperlonga, ed ex presidente della Provincia, anche imprenditori e responsabili degli uffici tecnici di diversi comuni del territorio

Sono dieci gli arrestati e altri 30 gli indagati nell’ambito dell’operazione “Tiberio” del Nucleo investigativo del comando provinciale dei carabinieri di Latina. Oltre ad Armando Cusani, ex presidente della Provincia e attuale sindaco di Sperlonga, portato in carcere a Latina, in via Aspromonte sono finiti anche Mauro Ferrazzano, 46 anni, imprenditore di Nettuno, Isodoro Masi, 56 anni, architetto, responsabile dell’Ufficio tecnico del Comune di Sperlonga e impiegato della Provincia, e Nicola Volpe, 46 anni, imprenditore di Priverno e consigliere comunale di Prossedi.

Ai domiciliari ci sono invece Antonio Avellino, 47 anni, originario di Napoli, dipendente della ditta di Nettuno; Alessandra Bianchi, imprenditrice romana di 58 anni, residente ad Anzio; Domenico D’Achille, ingegnere di 60 anni, oginario di Priverno, capo dell’ufficio tecnico del settore Lavori Pubblici del Comune di Priverno; Andrea Fabrizio, 48enne imprenditore di Fondi; Gianpietro De Biaggio 52 anni, responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Prossedi; Massimo Pacini, romano, 54 anni, ex dirigente dell’ufficio tecnico del Comune di Sperlonga.

A tutti gli arrestati, con l’eccezione di Armando Cusani, si contesta l’associazione a delinquere finalizzata alla turbata libertà degli incanti. A Cusani si contesta invece solo la corruzione, in relazione al mancato ripristino dei luoghi dopo l’accertamento dell’ampliamento abusivo dell’Hotel Grotte di Tiberio di Sperlonga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Tiberio: ecco i nomi degli arrestati

LatinaToday è in caricamento