Cronaca Norma

“Notte Rosa”, Norma dice no al femminicidio e alla violenza sulle donne

Regina della serata Mariella Nava. Sindaco Mancini: "L'artista ha accolto il nostro invito a condividere un momento sì di svago, ma che è soprattutto un'occasione per ricordare le tante donne assenti, perché cancellate dalla violenza di genere"

Accendere la luce rosa sul progetto di prevenzione ed educazione contro la violenza sulle donne: è l’obiettivo anche di questa nuova edizione della “Notte Rosa” che sabato 25 luglio si terrà a Norma e che vedrà protagonista una delle voci più limpide della canzone italiana: Mariella Nava.

Un appuntamento di cui ha voluto ricordare l’importanza anche la stessa amministrazione per voce del suo sindaco, Sergio Macini. “L’artista ha accolto il nostro invito a condividere un momento che è certamente di svago, ma che rappresenta soprattutto un’occasione per ricordare le tante – troppe! – donne assenti, perché cancellate dalla violenza di genere. Questa presenza incorporea verrà simboleggiata nella Pizza principale di Norma da alcuni richiami scenici e allestimenti artistici, caratterizzati dalle scarpe rosse e collocati  sul corso principale della cittadina. Per questo alle donne viene chiesto d’indossare abiti bianchi e scarpe rosse: rappresentano una partecipazione attiva, visiva, al messaggio che si porta in strada”.

“La Notte Rosa di Norma - continua il primo cittadino - non vuole essere sostanzialmente un richiamo turistico, piuttosto un modo per tenere accesi i fari sul tema della violenza di genere e lavorare per aiutare le donne vittime di soprusi e di brutalità; perché possano sentire vicina la stragrande maggioranza delle persone, riunita in una serata di distensione.

Grazie a tutti gli artisti, che sempre più numerosi partecipano liberamente all’appuntamento. Un doveroso saluto alla Consulta delle Donne del Comune di Norma, che si dona costantemente a promuovere iniziative dedicate al contrasto della violenza di genere, attraverso una serie di iniziative che coinvolgono tutte le fasce generazionali e che trovano nella Notte rosa la loro più alta affermazione”.

“Il motto delle Notti Rosa è “Nessun(a) dorma" sui temi legati alle discriminazioni di genere, e niente deve fermare o frenare l'esistenza di luoghi e occasioni ove organizzare eventi di tale portata sociale. Per questo la V^ edizione conclude il sindaco Mancini - viene salutata dalla comunità di Norma con grande soddisfazione, perché né i tagli finanziari agli Enti locali né la crisi economica hanno impedito alla Consulta delle Donne e all’Assessorato Pari Opportunità Municipale di spegnere le luci su questa importante manifestazione”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Notte Rosa”, Norma dice no al femminicidio e alla violenza sulle donne

LatinaToday è in caricamento