rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Gli effetti del maltempo / Formia

Nubifragio a Formia, la città vuole tornare alla normalità: il cronoprogramma dei lavori

Iniziano oggi i lavori di Acqualatina per il ripristino delle condotte di fognatura e acque bianche. Sempre in giornata previsto l’arrivo anche del prefetto Falco. Avviate le procedure per la richiesta di stato di calamità

Vuole presto tornare alla normalità Formia dopo il nubifragio del 29 settembre che ha messo in ginocchio diverse zone della città. Proseguono, infatti, senza sosta e con celerità i lavori di ripristino e sistemazione nelle aree danneggiate. Il Comune di Formia, che ha avviato le procedure per richiedere lo stato di calamità naturale, sta lavorando per risolvere le criticità e per ripianare lo stato di collasso, tra cedimenti e smottamenti, in cui versano le aree coinvolte. 

Il cronoprogramma degli interventi

A partire dalla giornata di oggi, lunedì 3 ottobre, Acqualatina procederà al ripristino delle condotte di fognatura e acque bianche e, in rapida successione, verranno realizzate le nuove linee di corrente elettrica nel tratto collinare di Santa Maria la Noce, con l’installazione di nuovi pali. Entro giovedì 6 verrà asfaltato il manto stradale per ripristinare le condizioni di sicurezza e circolazione. 

Il prefetto Falco a Formia 

Intanto dopo i sopralluoghi del vice presidente della Regione Lazio Daniele Leodori e del direttore dell’Agenzia regionale della Protezione Civile della Regione Lazio Carmelo Tulumello, oggi arriva a Formia anche il prefetto di Latina Maurizio Falco, che si è immediatamente attivato con il sindaco Gianluca Taddeo per venire incontro alle esigenze e problematiche della città in questa situazione di piena emergenza. E' confermato ad inizio settimana anche l'arrivo di tecnici della Regione Lazio e del Genio Civile, per avviare una ricognizione finalizzata a predisporre un piano, non solo emergenziale ma anche strutturale. Le scuole cittadine, per le quali è stata disposta, per motivi precauzionali, una ordinanza di chiusura nelle giornate di venerdì e sabato hanno riaperto oggi. 

“Necessario garantire una maggiore tutela dell’ambiente”

“La macchina dei soccorsi e della condivisione istituzionale si sta muovendo per il verso giusto e in tempi brevi – commenta il sindaco Gianluca Taddeo – grazie al lavoro delle squadre di manutenzione, che stanno intervenendo senza pause. Questa esperienza ha evidenziato la necessità di garantire una maggiore tutela dell’ambiente e in questo senso l’Amministrazione opererà scelte incisive, anche a livello di programmazione finanziaria di bilancio, sia per garantire un puntuale controllo del territorio e dell’ambiente, sia per non essere colti impreparati di fronte ad eventuali ulteriori fenomeni atmosferici violenti”. 

“Grande la solidarietà registrata tra i cittadini in questo momento di bisogno e molti gli imprenditori ed i professionisti del territorio che si sono messi a disposizione per riportare alla normalità le aree maggiormente coinvolte dall’ondata di maltempo di giovedì scorso - commenta l’assessore ai Lavori Pubblici Eleonora Zangrillo - una macchina organizzativa che, con le forze dell’ordine, la protezione civile e le associazioni del territorio ha risposto prontamente all’emergenza. Ora alta l’attenzione all’ambiente e a spingere sulla prevenzione e sulla sicurezza del territorio. Continueremo a vigilare su questi luoghi e non solo – aggiunge - per la definizione delle azioni mirate ad evitare che tali episodi si ripetano in futuro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubifragio a Formia, la città vuole tornare alla normalità: il cronoprogramma dei lavori

LatinaToday è in caricamento