menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migranti, 260 nuovi arrivi. La Prefettura invita i sindaci ad integrarli con lavori di pubblica utilità

La quota è stabilita dalla Conferenza Stato-Regioni e viene ripartita poi nei vari comuni del territorio sulla base delle disponibilità di posti offerta dalle cooperative e del numero di abitanti

Circa 260 migranti nei giorni scorsi hanno raggiunto la provincia pontina dalla Sicilia. Si tratta dell’ultima ondata che si aggiunge al numero di richiedenti asilo e rifugiati ospitati nei centri di tutta la provincia. La Prefettura spiega però che la percentuale di migranti rispetto all’intera popolazione provinciale è pari appena allo 0,3%.

La prima accoglienza viene gestita direttamente dagli uffici della Prefettura, ripartita tra le province del Lazio sulla base di una quota stabilita dalla Conferenza Stato-Regioni e poi distribuita tra i diversi comuni nei quali operano le cooperative vincitrici di un bando. Ma il numero sta aumentando nel corso degli ultimi mesi e in concomitanza con alcuni sbarchi più consistenti esiste la possibilità di una quota aggiuntiva pari al 30%. La situazione è tuttavia sotto controllo.

La Prefettura ha richiesto la collaborazione dei sindaci della provincia per una distribuzione più equa sul territorio del numero dei migranti, invitando le amministrazioni, attraverso uno specifico protocollo, ad inserire i migranti richiedenti asilo e ancora in attesa di una risposta in lavori di pubblica utilità, proprio con l’intento di favorire l’integrazione anche nella fase della prima accoglienza.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento