Occupazione abusiva di spiagge libere, ancora controlli a Gaeta. Sequestro a Serapo

Due persone denunciate per abusiva occupazione del pubblico demanio marittimo; sequestrati anche ombrelloni, sdraio, lettini e altro materiale posizionato sulla spiaggia. Controlli anche a Sant'Agostino

Ancora controlli della guardia costiera di Gaeta per il contrasto all’abusiva occupazione di pubblico demanio marittimo

Alle prime luci dell’alba a Gaeta i militari, a seguito di mirati sopralluoghi e preventivi appostamenti, hanno accertato che notevoli tratti di arenile libero del litorale di Serapo erano stati già occupati “in guisa di veri e propri stabilimenti balneari attraverso la preventiva ed arbitraria occupazione dell’area demaniale, con il posizionamento di ombrelloni, sdraio e lettini, senza che gli stessi fossero occupati dai bagnanti”. 

Non solo, ma erano anche state posate “lastre cementizie su area demaniale ed in luogo di pregio ambientale per il posizionamento di tavoli e sedie”. 

Identificati gli autori, la guardia costiera ha proceduto alla rimozione di tutto il materiale sottoposto a sequestro penale a disposizione della competente Procura di Cassino; denunciate anche due persone per il reato di abusiva occupazione del pubblico demanio marittimo. 

In tal modo è stata restituita alla libera fruizione un ampio tratto di arenile alla collettività. 

occupazione_spiagge_sequestro_serapo_gaeta_1

Analoga attività di controllo è stata eseguita sul litorale di Sant’Agostino, anche attraverso l’impiego di personale in abiti borghesi, in modo da confondersi fra i bagnanti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Si ricorda - concludono dalla guardia costiera - che è attivo su tutto il territorio nazionale il numero per le emergenze in mare “1530” inoltre consultando il sito istituzionale della Guardia Costiera www.guardiacostiera.it è possibile reperire le utenze telefoniche deii Comandi territoriali del Corpo”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

  • Coronavirus, nel Lazio sfiorati i 2mila casi giornalieri, 25mila i tamponi. Aumentano i guariti

  • Coronavirus Latina, i contagi continuano a salire: altri 139 casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento