Occupazioni abusive di case Ater: 68 imputati, ma dopo 13 anni il processo non parte

Il caso riguarda l'occupazione abusiva delle palazzine Ater di via Londra, a Latina. Ieri in aula l'ennesimo rinvio. I reati rischiano la prescrizione

Sessantotto persone chiamate a rispondere dell'occupazione abusiva degli alloggi Ater di via Londra, a Latina. Il caso risale al 2005 e dopo ben 13 anni il processo non è ancora partito e i reati rischiano ormai la prescrizione.

Ieri in aula l'ennesimo rinvio questa volta a causa dell'impedimento di uno dei legali della difesa, ma in 13 anni  negli anni i rinvii si sono susseguiti per mancate notifiche agli indagati o altri impedimenti procedurali. Nel 2005 le palazzine di via Londra, ancora in costruzione, avevano subito un'occupazione abusiva da parte di persone che avevano forzato le porte dopo essersi introdotte all'interno del cantiere. Alle prime occupazioni ne erano seguite molte altre, fino all'intervento delle forze dell'ordine e ai successivi sgomberi forzosi disposti dall'Ater. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formia, Lidl apre un supermercato a Santa Croce: 14 nuovi posti di lavoro

  • Due giovani fermati in auto, i parenti raggiungono la Questura e protestano: un agente ferito

  • Lavori di riparazione sulla condotta: sei comuni senza acqua mercoledì 12 febbraio

  • Truffe, ecco come raggiravano gli anziani: la telefonata tra una vittima e l'indagato

  • Un caso sospetto di Coronavirus a Formia: un uomo rientrato da Shangai trasferito allo Spallanzani

  • Vincenzo Rosato perde la vita in un incidente a Pomezia, cordoglio per la morte del medico

Torna su
LatinaToday è in caricamento