Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Latina nel mondo, medaglia d’oro per l’olio di Cori a Los Angeles

Nella categoria miglior olio extra vergine monovarietale del centro Italia, l’olio Dioscuri solo Itrana della Cincinnato di Cori ha trionfato al Los Angeles International Extra Virgin Oil Competition

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

L'olio Dioscuri solo Itrana della Cincinnato di Cori, dedicato ad uno dei templi che arricchiscono il patrimonio archeologico locale, ha vinto la medaglia d’oro alla 13ima edizione del Los Angeles International Extra Virgin Oil Competition – categoria miglior olio extra vergine monovarietale del centro Italia - uno dei più importanti premi mondiali del settore.

Anche per il 2012, quindi, l’extra vergine di oliva corese ottenuto dalla cultivar Itrana si conferma tra le eccellenze degli extravergini laziali, avendo ottenuto anche la riconferma delle Tre Foglie Gambero Rosso, il massimo punteggio assegnato dalla prestigiosa guida agli oli d’oliva extra vergine, e la Gran Menzione al concorso del Salone Internazionale dell’Olio di Oliva extravergine di qualità - categoria fruttato medio, di Verona.

Al di là dei riconoscimenti nazionali ed internazionali, che attestano la qualità di un prodotto ottenuto grazie alla capacità dei produttori e alla fatica degli olivicoltori, la Cincinnato è impegnata anche in una costante campagna divulgativa sulle proprietà antitumorali riscontrate nell’olio extra vergine di oliva monovarietale di Itrana.

Secondo alcune ricerche la cultivar Itrana, antica pianta d’ulivo di origine romana, protetta dai monaci in epoca medievale e da sempre coltivata sulle colline pontine, produce un’oliva dai cui si estrae un olio che ha rivelato qualità interessanti nelle prevenzione oncologica.

Sono state infatti evidenziate le sue capacità citotossiche su popolazioni di cellule di carcinoma della vescica, legate ad alcuni polifenoli, in particolare l’Oleuropeina, rivelatasi particolarmente attiva nell’eliminazione di queste popolazioni di cellule neoplastiche.

Gli studi sono stati eseguiti presso l’Università la Sapienza di Roma – Polo Pontino, grazie all’attivismo del Capol e della Lilt di Latina, col sostegno economico della Provincia di Latina, dando anche un esempio di collaborazione tra istituzioni, associazioni di settore e volontariato finalizzato alla valorizzazione delle risorse alimentari e del territorio che le produce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina nel mondo, medaglia d’oro per l’olio di Cori a Los Angeles

LatinaToday è in caricamento