Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Intervengono per sedare una lite, carabinieri minacciati: un arresto

L'uomo in manette per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e trasporto illegale di armi comuni da sparo: rinvenuta anche una pistola

È stato arrestato con le gravi accuse di oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e trasporto illegale di armi comuni da sparo.

In manette ieri un uomo che, in seguito ad una lite in famiglia, si è scagliato contro i carabinieri.

L’episodio si è verificato intorno alle 22.30 quando i militari del locale comando compagnia si sono recati presso la sua abitazione per sedare una lite scoppiata con alcuni suoi familiari. All’arrivo dei carabinieri, però, l’uomo se l’è presa con loro gridando frasi oltraggiose, minacciandoli e opponendo resistenza al momento dell’arresto.

Durante una successiva perquisizione domiciliare operata dagli uomini in divisa, nell’abitazione è stata scoperta, e poi sequestrata, una pistola, regolarmente denunciata, di cui una parte era occultata all’interno del garage mentre i restanti componenti erano nascosti nell’auto di proprietà dell’uomo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intervengono per sedare una lite, carabinieri minacciati: un arresto

LatinaToday è in caricamento