È morta l'anziana rapinata in casa e picchiata, si indaga per omicidio

Rosa Grossi, 87 anni, di Aprilia, non ce l'ha fatta a causa di una profonda emorragia cerebrale. A trovarla questa mattina priva di sensi il figlio. I carabinieri del Reparto Territoriale e il Ris di Roma a lavoro

Troppo gravi le lesioni riportate nella brutale aggressione subìta nella notte. Non ce l'ha fatta Rosa Grossi, la donna di 87 anni di Aprilia rapinata nella sua abitazione di via Selciatella e violentemente picchiata da uno o più malviventi che hanno agito nel corso della notte.

L'anziana era stata trovata dal figlio questa mattina, portata alla clinica Città di Aprilia e poi trasferita in codice rosso al Goretti per la gravità delle ferite. Rosa Grossi era stata ricoverata nel reparto di Rianimazione dove si trovava in coma per una grave emorraggia cerebrale che lo le ha lasciato scampo.

Nel tardo pomeriggio le sue condizioni si sono aggravate. I carabinieri del Reparto Territoriale di Aprilia, che avevano da subito seguito la pista della rapina finita male, forse a causa della reazione della donna che si è svegliata sentendo dei rumori, si trovano ora ad indagare per omicidio. Nell'abitazione della donna hanno svolto un approfondito sopralluogo gli esperti del Ris. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento