rotate-mobile
Domenica, 7 Agosto 2022
Cronaca

“So stato accoltellato. Se moro ve voglio bene”: il post di uno dei buttafuori aggrediti ad Anzio

La foto con la didascalia pubblicata sui social dal giovane di 31 anni accoltellato davanti al Commissariato insieme ad un collega dal padre di Leonardo Muratovic, il giovane di Aprilia assassinato ad Anzio

"So stato accoltellato. Se moro ve voglio bene”: questa la didascalia che accompagna la foto pubblicata sui social ieri appena arrivato in ospedale da uno dei due buttafuori che davanti al commissariato di Anzio sono stati accoltellati dal padre di Leonardo Muratovic, il giovane 26enne di Aprilia ucciso la notte precedente nel comune sul litorale laziale. 

L’immagine choc pubblicata sul suo profilo Facebook dal buttafuori di 31 anni lo ritrae sorridente con la maglia insanguinata mentre con la mano si tiene la ferita. Insieme al collega di 57 anni ieri era stato convocato negli uffici della polizia di Anzio dagli investigatori che per tutta la giornata hanno ascoltato i testimoni per cercare di ricostruire quanto accaduto negli attimi che hanno preceduto l’omicidio di Leonardo Muratovic, sia all’interno che all’esterno del locale dove poi è maturato il delitto. 

Ed è proprio davanti al commissariato che c’è stata l’aggressione con il padre del 26enne che ha colpito i due buttafuori considerandoli “responsabili” di non aver tutelato il figlio, di non aver sedato quella lite poi degenerata e finita nel sangue. L’uomo subito fermato dovrà rispondere di tentato omicidio. 

Fortunatamente il 31enne non è in pericolo di vita così come  il collega che, seppur grave, non rischierebbe la vita.


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“So stato accoltellato. Se moro ve voglio bene”: il post di uno dei buttafuori aggrediti ad Anzio

LatinaToday è in caricamento