rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Omicidio di Cisterna, i due arrestati negano tutto. Il gip li lascia in carcere

I rumeni sono stati interrogati questa mattina ed hanno raccontato di una lite a conclusione della quale la vittima era ancora viva

Sono stati interrogati questa mattina in carcere Dan Puiu, 38 anni e Madalin Bogdan di 19, i due rumeni arrestati sabato in quanto ritenuti gli autori dell’omicidio del connazionale Constatin Badalau il cui corpo era stato ritrovato in un appartamento di via Moscarello a Cisterna il 4 marzo scorso.

Puiu, assistito dall’avvocato Daniele Cardenia, e Bogdan hanno risposto alle domande del giudice per le indagini preliminari Mario La Rosa fornendo la propria versione di quanto accaduto all’interno dell’abitazione.

Secondo la loro ricostruzione la sera precedente la morte durante la cena tutti avevano bevuto in maniera eccessiva e alla fine era scoppiata una lite tra i due indagati e Badalu, ai quali era stata data ospitalità insieme alla sua compagna. I tre si erano presi a pugni ma senza gravi conseguenze visto che, raccontano Puiu e Bogdan, la vittima la mattina successiva era sveglia e viva. Hanno anche negato qualsiasi intenzione di voler fuggire e lasciare l’Italia. Al termine dell’interrogatorio il gip ha convalidato l’arresto e confermato la custodia cautelare in carcere per entrambi in attesa di disporre una perizia che accerti le cause della morte. La difesa intanto preannuncia ricorso al Tribunale del Riesame.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Cisterna, i due arrestati negano tutto. Il gip li lascia in carcere

LatinaToday è in caricamento