Omicidio Di Meo: estradato il responsabile Carlo Gentile, condannato all'ergastolo

Gentile era stato arrestato a Nairobi il 19 luglio dai carabinieri del Nucleo investigativo di Roma. Federico Di Meo, originario di Cisterna, era stato freddato mentre si trovava davanti casa del padre.

Estradato in Italia il latitante Carlo Gentile, 51enne romano, ricercato dal 2015 e ritenuto responsabile degli omicidi di Federico Di Meo e di Sesto Corvini. Il primo era stato assassinato a Le Castella, a Cisterna, il 24 settembre del 2013. Gentile era stato arrestato a Nairobi il 19 luglio dai carabinieri del Nucleo investigativo di Roma. Per il delitto Gentile era stato condannato all’ergastolo insieme al mandante Elvis Demce, albanese residente a Velletri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di Meo era stato raggiunto da una raffica di proiettili mentre si trovava davanti casa di suo padre, tra i comuni di Cisterna e Velletri, lungo l’Appia. Una vera e propria esecuzione. La vittima era stata infatti attirata in un agguato e poi raggiunta da due persone a bordo di una moto che lo hanno colpito con diversi colpi di pistola uccidendolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento