Omicidio nella discoteca Felix, un 35enne accoltellato durante una festa

E' accaduto intorno alle 3 di questa notte nel locale di via Don Torello a Latina. La vittima è un ragazzo di 35 anni di origini romene. Indagini lampo: tre persone sono state fermate dalla polizia, il presunto autore e i suoi complici

Una festa finita in tragedia quella di ieri sera nella discoteca Felix nei pressi di piazza Moro a Latina: un ragazzo è morto accoltellato quasi al termine della serata. 

La vittima è un 35enne di origini romene, Marius Airinei, colpito, a seguito di una lite, mentre si trovava nel locale di via Don Torello dove era in corso una festa privata per il concorso di Miss Romania in Latina. 

Tutto è accaduto intorno alle 3 di questa notte. Stando alle informazioni a disposizione il 35enne è stato colpito con una coltellata all'inguine che gli avrebbe reciso l’arteria femorale; sarebbe morto dissanguato. 

Inutili si sono rivelati i soccorsi, per lui non c'è stato nulla da fare.

Nel frattempo l’aggressore, e le altre persone coinviolte, sono riuscite a dileguarsi tra la folla facendo perdere le proprie tracce all'esterno della discoteca a bordo di una vettura di grossa cilindrata.

A quanto sembra, stando al racconto di alcuni testimoni, nel locale vi era stata una violenta lite scaturita per futili motivi tra la vittima e altri cittadini suoi connazionali. 

Le indagini sono affidate agli uomini della Squadra Mobile, diretti dal vice questore aggiunto Antonio Galante, sulle tracce dell'assassino. Un accurato sopralluogo del locale è stato eseguito dalla polizia scientifica; la discoteca è stata poi posta sotto sequestro. Sul posto anche il medico legale, Filippo Milano. 

AGGIORNAMENTI - Secondo quanto si apprende, nel pomeriggio di oggi la polizia ha fermato tre persone per l’omicidio di stanotte nella discoteca Felix, avvenuto mentre era in corso una festa. 

Attorno al presunto autore del delitto e ai suoi due complici - le cui posizioni sono al vaglio degli inquirenti - tutti connazionali della vittima, nel giro di poche ore è stato così chiuso il cerchio da parte degli investigatori; sarebbero stati rintracciati a Sezze. Importanti si sono rivelati i racconti forniti da alcuni testimoni e le immagini delle telecamere di videosorveglianza del locale di via Don Torello

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

Torna su
LatinaToday è in caricamento