Cronaca

Omicidio di Gloria Pompili: a processo la cugina della vittima, il cognato e il compagno

Fissata l'udienza preliminare per la morte della giovane Gloria, deceduta a 23 anni dopo essere stata picchiata selvaggiamente

L'arresto della cognata di Gloria Pompili

Gloria Pompili è morta a 23 anni lo scorso agosto, uccisa di botte. Aveva accusato un malore mentre era in auto sulla Monti Lepini con i parenti che la stava riportando a casa, verso Frosinone. Un mese dopo la tragica scomparsa di questa giovane donna, madre di due bambini piccoli, erano stati arrestati proprio i familiari, Loide Del Prete, 39enne, cugina di Gloria, e il suo compagno egiziano Saed Mohamed, 23 anni, accusati di omicidio come conseguenza di maltrattamenti e di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.  

I due, insieme a Salem Mohamme fratello dell'egiziano e compagno di Gloria accusato solo di sfruttamento della prostituzione, compariranno in tribunale il prossimo 25 ottobre per l'udienza preliminare. Le indagini, condotte dati carabinieri della compagnia di Terracina, avevano rivelato che ogni giorno la giovane Gloria veniva brutalmente picchiata anche davanti ai suoi figli di 3 e 5 anni. I suoi aguzzini la portavano a Nettuno costringendola a prostituirsi per poi rubarle tutti i guadagni. Il suo fisico gracile non ha retto alle violenze quotidiane e la ragazza è morta dopo aver accusato difficoltà respiratorie. L'autopsia aveva confermato che le costole rotte aveva provocato la perforazione della milza e del fegato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Gloria Pompili: a processo la cugina della vittima, il cognato e il compagno

LatinaToday è in caricamento