Ladro ucciso a via Palermo, i familiari si costituiscono parte civile

Depositata la lista dei testi per il processo:sul banco degli imputati l'avvocato Francesco Palumbo accusato di omicidio volontario

E’ stata depositata questa mattina la lista dei testimoni di parte civile nel processo per la morte di Domenico Bardi, il ladro ucciso a via Palermo il 15 ottobre 2017 dall’avvocato Francesco Palumbo che è chiamato a rispondere di omicidio volontario e di tentato omicidio per il ferimento dell’altro componente della banda, Salvatore Quindici.

Nel processo, che prenderà il via il 30 gennaio prossimo davanti alla Corte di Assise di Latina, i familiari della vittima si sono costituiti parte civile ed hanno citato come testi il dirigente della squadra Mobile che era incaricato degli accertamenti, il medico legale che aveva effettuato l’autopsia e anche Quindici che era presente quando Palumbo sparò contro Bardi uccidendolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento