rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Omicidio al Lido, 7 gennaio il Riesame: udienza per Cristian Canò

Fissata l'udienza al tribunale del Riesame di Roma per il 18enne accusato di aver ucciso il padre a bastonate. La richiesta di revocare la misura di custodia cautelare in carcere

È stata fissata per il prossimo lunedì 7 gennaio l’udienza al tribunale del Riesame di Roma nei confronti del giovane Cristian Canò accusato di aver ucciso a bastonate il padre Gennaro, al culmine dell’ennesima lite, nel pomeriggio del 21 dicembre al Lido di Latina.

I legali del 18enne chiedono la revoca della misura cautelare in carcere, richiesta che era già stata avanzata al gip del tribunale di Latina e respinta dopo l’interrogatorio di convalida del fermo.

I FATTI – La tragedia nel pomeriggio del 21 dicembre quando Cristian si era incontrato con il padre in vista delle festività natalizie; unica richiesta quella di non parlare della madre. Ma durante l’incontro tra i due era scoppiata l’ennesima lite proprio per alcune parole rivolte da Gennaro Canò nei confronti dell’ex moglie e madre di 18enne. Nell’ambito dell’interrogatorio in carcere il ragazzo ha ripercorso quanto accaduto raccontando di aver ricevuto dal padre, durante la discussione, un pugno che lo ha ferito al sopracciglio; a quel punto, e per difendersi, ha preso un bastone che era lì vicino e ha colpito l’uomo. “Quando sono andato via ero convinto che fosse vivo – aveva ripetuto in lacrime-. Sono pentito, non volevo uccidere mio padre”. Poco dopo essere tornato a casa, Cristian si è poi recato presso il commissariato di Cisterna per raccontare quanto accaduto; nella notte tra il 21 e il 22 dicembre è stato così arrestato. Ora si attende l’udienza al tribunale del Riesame.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio al Lido, 7 gennaio il Riesame: udienza per Cristian Canò

LatinaToday è in caricamento