rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Formia / Via della Conca

Omicidio Piccolino, ucciso a Formia l'avvocato-blogger che lottava per la legalità

Piccolino, noto per le sue battaglie contro l'illegalità, freddato con un colpo di pistola nel suo studio a Formia. La reazione del mondo politico locale e non solo: "Un delitto che colpisce al cuore l'intera comunità"

Era molto conosciuto a Formia come in tutto il sud pontino per le sue battaglie contro l’illegalità e la criminalità. Nell’ultimo periodo stava portando avanti una dura lotta contro le sale gioco a Formia, argomento che aveva trattato nel suo ultimo pezzo pubblicato sul portale che gestiva freevillage.it.

Mario Piccolino, 71enne che da un po' di tempo aveva abbandonato la sua attività di avvocato per dedicarsi a quella di blogger, è stato ucciso in pieno giorno nella sua abitazione-studio di via Conca con un solo colpo di pistola alla testa da un uomo che, dopo essersi presentato come un cliente e dopo una breve conversazione con il legale, a sangue freddo ha premuto il grilletto. Poi l’allarme da parte dell’ingegnere che condivideva lo studio con l’avvocato.

Tutte le piste vengono battute in questa prima fase delle indagini, come spiegano dalla Questura. Un primo identikit del killer è stato delineato grazie alla descrizione dell’uomo che indossava una maglietta scura e un paio di bermuda, fornita da alcuni testimoni. Al vaglio le immagini delle telecamere di videosorveglianza.

LE REAZIONI - E c’è sgomento, sconcerto, ma anche indignazione e tanta tristezza a Formia per quanto accaduto nel pomeriggio di ieri. Immediate le reazioni a quanto accaduto con l’amministrazione comunale che per questa mattina alle 11 ha convocato un Consiglio straordinario.

“Siamo immensamente addolorati e ci stringiamo intorno a tutti coloro che hanno potuto apprezzare Mario per il suo impegno civile” si legge in una nota del Pd di Formia che “esprime preoccupazione per le modalità dell'assassinio che lasciano ombre sulla città ed alle quali risponde con la forza di una tradizione culturale e civile rispettosa della legalità. Il Pd fa appello alle forze dell'ordine e alle Istituzioni dello Stato affinché tale delitto non resti impunito. La cittadinanza tutta reagisca affinché quanto accaduto non debba mai più ripetersi.

Cordoglio è stato espresso anche dal Presidente Zingaretti che ha definito quanto accaduto “un fatto gravissimo che ci addolora e su cui va fatta al più presto piena luce. In attesa che le Forze Investigative assicurino i responsabili alla giustizia nel più breve tempo possibile, rivolgo le più sentite condoglianze, a nome mio e dell’amministrazione regionale, ai familiari di Mario Piccolino e a tutte le persone che hanno lavorato al suo fianco e condiviso le sue battaglie contro ogni forma d’illegalità”.

“Quanto accaduto a Formia, con la morte di Mario Piccolino, noto avvocato e blogger, ucciso da un colpo di pistola alla testa nella sua abitazione, è terribile ed inquietante - ha invece commentato il consigliere regionale di Forza Italia Giuseppe Simeone -. A Formia non è mai accaduto nulla del genere. La città è scossa, la sicurezza che ciascuno percepiva nella propria abitazione svanita. Dobbiamo interrogarci tutti sul pericolo che incombe sulla nostra comunità. Questa tragedia colpisce al cuore l’intera città di Formia e pone inquietanti interrogativi sulla libertà di tutti i cittadini. Chi racconta è custode nella libertà di farlo della libertà di tutti i cittadini. Mi auguro che presto le forze dell’ordine possano fare chiarezza sull’accaduto e che i responsabili di questo atroce delitto paghino”.

“Una notizia che ci lascia sgomenti e ci addolora e su cui speriamo sia fatta al più presto piena luce - ha dichiarato a caldo il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Daniele Leodori -. Le battaglie di Piccolino per la legalità resteranno a futura memoria. Ai familiari, a chi ha lavorato al suo fianco, tutta la vicinanza mia e del Consiglio regionale del Lazio”.

"Un'esecuzione in piena regola di inaudita ferocia, un atto che richiama alla mente le tecniche della malavita organizzata”: così il senatore del Partito Democratico Raffaele Ranucci definisce l’omicidio di Piccolino. “L'uccisione di Mario Piccolino nel suo ufficio a Formia con un colpo a bruciapelo alla testa è un attentato alla libertà di parola e di espressione. Libertà che Piccolino quotidianamente esercitava attraverso il suo blog di denuncia freevillage, molto conosciuto nella sua città. Nella cittadina di Formia non era mai accaduto nulla di simile - conclude -, è una cosa gravissima rispetto alla quale si dovrà rispondere con fermezza immediata. Il mio abbraccio sentito in questo momento va a a tutti i familiari di Mario”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Piccolino, ucciso a Formia l'avvocato-blogger che lottava per la legalità

LatinaToday è in caricamento