Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Fondi

Omicidio nel pesarese, pontino uccide la moglie e tenta il suicidio

Il corpo della 46enne Rossella Iatesta trovato senza vita nella sua casa di San Filippo sul Cesano dal padre. Il marito, 48enne originario di Fondi e presunto assassino, trovato in fin di vita dopo ore di ricerche

Una donna di 46 anni è stata uccisa questa mattina nel pesarese, ennesimo episodio di femminicidio di questo 2014 di sangue: secondo quanto si apprende il presunto assassino sarebbe il marito, un 48enne originario di Fondi.

Il corpo di Rossella Intesta, 46enne di origini pugliesi e madre di un bambino di 9 anni, è stato rinvenuto senza vita nella sua abitazione a San Filippo sul Cesano, frazione del comune di Mondavio, dal padre; la donna sarebbe stata colpita mortalmente alla testa dal marito, Gino Ruggeri, piccolo imprenditore di 48 anni di Fondi.

L’uomo, considerato il presunto assassino e che subito dopo l’omicidio aveva fatto perdere le sue tracce, sarebbe stato ritrovato dopo ore di ricerche nel sottotetto della sua villetta a San Filippo sul Cesano, dove si era nascosto e dove avrebbe tentato di togliersi la vita ingerendo una sostanza velenosa, probabilmente della nafta.

Ore il 48enne pontino è ricoverato in gravissime condizioni nell'ospedale di Fano, dov'e' piantonato dai carabinieri. Ancora da chiarire i motivi che avrebbero spinto il marito a compiere il delitto colpendo più volte la moglie alla testa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio nel pesarese, pontino uccide la moglie e tenta il suicidio

LatinaToday è in caricamento