Cronaca

Omicidio a Roma: uccide una donna e poi si costituisce dai carabinieri di Latina

Il delitto nel quartiere Statuario; l’uomo di 42 anni poi si è presentato presso il comando provinciale di Latina confessando il delitto. E' stato arrestato per omicidio aggravato

Si è presentato questa mattina presso il comando provinciale di Latina dove ha confessato di aver ucciso la donna che viveva con lui, e non la moglie come si era detto in un primo momento. L’omicidio è avvenuto nella serata di ieri, domenica 5 agosto, nel quartiere Statuario a Roma, in via Corigliano Calabro. 

Dopo aver lasciato la Capitale, l’uomo di 42 anni, originario di Terracina, si è presentato presso la caserma della Stazione di Latina e ai carabinieri ha raccontato di aver ucciso la donna, una 57enne di Roma. 

Il delitto è avvenuto nella serata di ieri, intorno alle 23, al culmine di una lite scoppiata tra i due all’interno di un appartamento al piano terra nel quartiere Statuario a Roma dove convivevano. I due, ricostruiscono i carabinieri di Latina, avrebbero discusso animatamente per futili motivi e l’uomo, in preda ad un raptus, avrebbe ripetutamente colpito la donna con un utensile. Non è chiaro se tra i due vi fosse una relazione sentimentale. 

Immediati accertamenti da parte dei carabinieri della Compagnia di Roma Casilina hanno consentito di confermare l’accaduto: i militari, insieme ai vigili del fuoco, hanno rinvenuto il corpo della donna nell’abitazione. 

La donna, come riporta RomaToday, è stata trovata sul letto, vicino al corpo anche l'arma del delitto. L’uomo è stato arrestato per omicidio aggravato dai carabinieri della Compagnia di Latina in collaborazione con i colleghi di Roma Casilina. E’ ora a disposizione del sostituto procuratore Valerio De Luca. Anche la Procura di Roma ha aperto un fascicolo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Roma: uccide una donna e poi si costituisce dai carabinieri di Latina

LatinaToday è in caricamento