rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Fondi

Omicidio a Terracina, la coppia in silenzio davanti al Gip. Confermato il carcere

Gheorgeta Vaceanu e Fabrizio Faiola, accusati dell'omicidio e rinchiusi a Rebibbia e al carcere di Latina, sono stati interrogati oggi ma si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere Gheorgeta Vaceanu, 24enne rumena, e il compagno Fabrizio Faiola, 35, arrestati dai carabinieri per l’omicidio dell’81enne Umberto Esposito, ritrovato morto nelle campagne di Terracina il 24 marzo scorso. I due conviventi erano stati fermati dai carabinieri qualche settimana dopo il ritrovamento del corpo dell’anziano sarto di Roma, accusati di sequestro di persona, omicidio, rapina e falsificazione di titoli di credito e indebito utilizzo di carte di credito e di pagamento.

Ascoltati oggi dal magistrato, lei nel carcere di Rebibbia, lui a Latina, hanno scelto di non parlare e di non rispondere alle domande.

Il loro arresto è stato convalidato dal giudice e per entrambi, assistiti dall’avvocato Maurizio Forte, è stata confermata la custodia cautelare in carcere motivata dalla sussistenza del pericolo di fuga.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, Esposito era arrivato a Latina il 14 marzo per un appuntamento con la ragazza, che conosceva da tempo e che aveva frequentato, e da quel momento era stato sequestrato, sedato e poi trasportato in un altro luogo, dove è rimasto fino al giorno della sua morte. La coppia intanto si era impossessata di carte di credito e bancomat della vittima e aveva effettuato acquisti e prelievi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Terracina, la coppia in silenzio davanti al Gip. Confermato il carcere

LatinaToday è in caricamento