Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Terracina

Omicidio a Vaprio, ladro ucciso durante furto: indagato 65enne originario di Terracina

I fatti nella notte tra lunedì e martedì nella villetta dell'uomo a Vaprio d'Adda, comune in provincia di Milano dove il pensionato vive da tantissimi anni; è indagato per omicidio volontario. I fatti nella notte tra lunedì e martedì

E’ originario di Terracina, ma da tantissimi anni vive nel comune della provincia di Milano, il pensionato di 65 anni accusato di aver ucciso nella sua abitazione a Vaprio d’Adda un giovane di 22 anni di origini albanesi  che si sarebbe introdotto nella sua villetta e che, secondo una prima ricostruzione, sarebbe stato pronto a mettere a segno un furto.

Ignazio Sicignano è ora indagato per omicidio volontario. I fatti sono accaduti nella notte tra lunedì e martedì in via Cagnola nel piccolo comune della provincia di Milano.

Secondo il suo racconto fornito agli investigatori, e come riportato da MilanoToday, il 65enne originario della provincia pontina che abita al secondo livello della villetta con la moglie, mentre al primo vive suo figlio con la nuora, è stato svegliato nella notte da dei rumori e, impaurito, ha impugnato la pistola - legalmente detenuta e acquistata perché in passato aveva già subito furti in casa e che custodiva nel comodino -; spaventato, poi, alla vista di uno sconosciuto ha riferito di aver esploso un colpo contro la sagoma che gli veniva incontro puntandogli qualcosa addosso, probabilmente una torcia.

L’allarme è stato lanciato subito dalla nuora di Ignazio Sicignano che ha chiamato il 118 mentre l’uomo uscito sul balcone ha notato altre due persone fuggire e ha sparato un paio di colpi in aria.

TUTTI I PARTICOLARI SULL'OMICIDIO

Il 65enne che in un primo momento era indagato per eccesso colposo di legittima difesa, è indagato per omicidio volontario, un atto, come è stato spiegato, necessario per svolgere tutte le indagini sulla dinamica di quanto accaduto. Un corteo organizzato da Fratelli d’Italia ieri sera ha raggiunto la sua abitazione con il pensionato che, tra applausi e grida di sostegno, ha ringraziato affacciato al balcone.

Sono ancora molti i nodi da sciogliere nella vicenda che nella provincia milanese ha suscitato molto scalpore, come ad esempio alcuni particolari emersi nella mattinata di oggi secondo cui il presunto ladro non si trovasse all’interno della casa al momento dell’omicidio ma era ancora sulle scale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Vaprio, ladro ucciso durante furto: indagato 65enne originario di Terracina

LatinaToday è in caricamento