Cronaca

L'ondata di caldo non dà tregua: giovedì il picco di afa a Latina

Stato d'allerta e temperature record anche nel capoluogo pontino per gli effetti dell'anticiclone Lucifero. Ma domenica arriva "Beatrice": previste precipitazioni nel Lazio

Si continuerà a boccheggiare almeno fino a sabato, poi forse arriverà la prima tregua offerta da una delle stagioni calde più torride degli ultimi anni. Lucifero, il settimo anticiclone di questa estate bollente, dovrebbe lasciare spazio a partire da domenica a una perturbazione che si abbatterà sul centro-nord dell'Italia.

Intanto l'allerta per il caldo resta ai livelli massimi in otto città italiane, tra cui Roma e Viterbo: è quanto si evince dal bollettino pubblicato dal ministero della Salute. Da giovedì il caldo toccherà picchi record in tutto il Lazio e anche per Latina scatterà il 'bollino rosso', quello che contraddistingue la vera e propria ondata di calore.

Le previsioni comunicate dal ministero e dalla protezione civile e realizzate a cura del dipartimento di epidemiologia del sistema sanitario della Regione Lazio evidenziano come Latina sarà interessata oggi e domani da uno stato d'allerta di livello 2, con temperature che varieranno dai 25 gradi della prima mattina ai 36 del pomeriggio.

Giovedì sarà, invece, anche per Latina la giornata più critica, con l'allerta che arriverà al livello 3, quello massimo previsto dalla scala predisposta dal ministero. La temperatura massima percepita toccherà i 39 gradi.

Le temperature dovrebbero tornare a scendere nella giornata di domenica, quando anche il Lazio sarà interessato dall'arrivo della perturbazione 'Beatrice', che porterà con sé precipitazioni e temporali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ondata di caldo non dà tregua: giovedì il picco di afa a Latina

LatinaToday è in caricamento