Cronaca Prossedi / via del cimitero

Operai morti al cimitero di Prossedi, quattro rinvii a giudizio

Il 2 aprile 2009 due muratori rimasero schiacciati dal crollo della chiesa del camposanto. Omicidio colposo plurimo è l'accusa nei confronti dei progettisti e dei responsabili del cantiere

Omicidio colposo plurimo aggravato. È questo il pesante capo d’accusa con il quale ieri sono stati rinviati a giudizio i responsabili del cantiere nel quale il 2 aprile 2009 morirono due operai: Lidano Monti e Domenico Cicciarelli rimasero schiacciati dalle pietre della chiesa del cimitero di Prossedi, che stavano ristrutturando. Ora, a poco più di tre anni di distanza, i progettisti, il direttore dei lavori e il responsabile del procedimento amministrativo saranno gli imputati nel processo che prenderà il via il prossimo 24 settembre.

Il giudice per l’udienza preliminare Laura Campoli ha deciso per il rinvio a giudizio del titolare dell’impresa che stava eseguendo i lavori, Armando Monti, dei due progettisti Tommaso Agnoni e Carlo Bellato e del responsabile del procedimento amministrativo, ossia l’allora dirigente dell’ufficio tecnico del Comune di Prossedi, Oliviero De Bellis.

I corpi senza vita di Lidano Monti, 52 anni, e Domenico Cicciarelli, 47, rimasero schiacciati sotto il micidiale peso di due metri di terra e pietre, travi e ponteggi. La cappella cimiteriale di Prossedi era in ristrutturazione da qualche mese e gli operai si stavano occupando del contenimento della struttura, risalente all’Ottocento e fortemente compromessa nella sua stabilità. La tragedia si consumò nel primo pomeriggio del 2 aprile 2009, quando i due operai, rientrati a lavoro dopo la pausa pranzo, rimisero piede sui ponteggi.

Il dipartimento di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro della Asl eseguì immediatamente gli accertamenti di rito sul cantiere. Le indagini preliminari avviate dal sostituto procuratore Luigia Spinelli sono servite a valutare le responsabilità dei 4 indagati nella gestione dei lavori e il rispetto delle norme di sicurezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operai morti al cimitero di Prossedi, quattro rinvii a giudizio

LatinaToday è in caricamento