Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Sonnino

Sequestrano e picchiano due loro operai accusandoli di furto: denunciati due fratelli

Deferiti a Sonnino due uomini di 40 e 43 anni. Per i carabinieri "hanno trattenuto all'interno della loro attività commerciale due loro operai, ritenendoli responsabili di aver asportato monili in oro" poi li hanno minacciati e percossi

Due uomini sequestrati e picchiati a Sonnino: ad agire secondo i carabinieri due fratelli che hanno cercato di “farsi giustizia da soli" nei confronti dei due loro operai che hanno accusato di furto. 

Denunciati  un 40enne e un 43enne residenti nel piccolo comune lepino a cui i militari sono arrivtai al termine di mirate indagini. 

I fatti risalgono alla tarda serata di venerdì 18 marzo. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri i due fratelli “hanno trattenuto all’interno della loro attività commerciale due loro operai, ritenendoli responsabili di aver asportato da un furgone di loro proprietà dei monili in oro”. 

Le vittime sono state poi "ingiuriate e minacciate con un taglierino, sono state anche percosse al volto ed al torace, riportando lieve lesioni". 

I due fratelli sono stati denunciati per concorso nei reati di sequestro di persona, esercizio arbitrario delle proprie ragioni, lesioni personali, ingiurie e minacce. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrano e picchiano due loro operai accusandoli di furto: denunciati due fratelli

LatinaToday è in caricamento