Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Operazione Dionea, l'esito del Riesame: ai domiciliari i presidenti delle due onlus

Solo l'obbligo di firma è stato invece disposto per gli altri quattro arrestati nell'operazione che ha scoperto truffe e frodi legate ai fondi dell'accoglienza dei migranti

Arresti domiciliari per i presidenti delle due cooperative di Fondi, La Ginestra e Azalea, finiti agli arresti a giugno nell'ambito dell'operazione Dionea che aveva consentito di scoprire un giro di frodi, falso e truffe legato ai fondi pubblici destinati all'accoglienza dei migranti. Per Luca Macaro, 35 anni, e Luigi Pannozzo, 40 anni, i giudici del Riesame hanno disposto gli arresti domiciliari. Entrambi erano finiti in carcere il 26 giugno, nel corso dell'operazione condotta dalla squadra mobile di Latina e dal commissariato di Fondi.

Ai migranti cibo scaduto per risparmiare: "1,66 euro al giorno è troppo"

Il solo obbligo di firma è stato invece disposto per le altre quattro persone che erano finite ai domiciliari: Paolo Giovanni De Filippis, 39enne di Fondi, Graziano De Luca, 38enne di Terracina, Erica Lombardi, 37enne di Fondi, Orlando Tucci, 27 anni di Terracina, quest'ultimo rappresentante legale e socio amministratore della onlus Philia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Dionea, l'esito del Riesame: ai domiciliari i presidenti delle due onlus

LatinaToday è in caricamento