Cronaca Fondi

Operazione Dionea, 30 dipendenti dell'Azalea senza stipendi: sit in lunedì a Fondi

La denuncia della Uiltucs: lavoratori senza soldi e senza referenti. Si chiede l'apertura di un tavolo

I lavoratori dell'Azalea, una delle due cooperative coinvolte nell'inchiesta Dionea per truffe e frodi con i fondi pubblici destinati all'accoglienza dei richiedenti asilo, rischiano ora di trovarsi senza lavoro, ma anche senza stipendi per il lavoro pregresso. La denuncia arriva dalla Uiltucs Latina che ha annunciato per la giornata di lunedì 2 luglio un sit in, a partire dalle 9, davanti al palazzo comunale di Fondi per chiedere un incontro urgente al sindaco e a tutti i primi cittadini del comprensorio per capire chi dovrà erogare ora gli stipendi ai lavoratori. 

"I dipendenti della coop Azalea - spiega il sindacato - si trovano nel mezzo ad una vicenda complessa e piena di interrogativi. Come Uiltucs Latina abbiamo svolto l'assemblea con tutti i lavoratori. Le difficoltà riscontrate ed evidenziate dai circa  30 lavoratori sono visibili ed immediate, il  loro disagio in questi giorni è stato cancellato dall'inchiesta ma questi lavoratori hanno urgenza immediata di capire chi pagherà gli stipendi correnti perché, ad oggi, non hanno alcun referente". 

La Uiltucs chiede un intervento delle istituzioni affinché si crei un tavolo in cui affrontare la problematica occupazionale: "E' giusto che l'inchiesta abbia il suo percorso .- dichiara il sindacato - ma è giusto anche che a questi lavoratori, nonostante gli arresti, sia riconosciuta la giusta dignità. E' giusto che qualcuno  li ascolti. Il nostro impegno rimane quello si assistere questi lavoratori che non possono essere travolti da un ciclone. In questi giorni sono stati dimenticati e chiediamo che si apra un confronto nella sede opportuna".  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Dionea, 30 dipendenti dell'Azalea senza stipendi: sit in lunedì a Fondi

LatinaToday è in caricamento