Don’t Touch, De Marchis: “Impegno di magistratura e polizia e coraggio civico possono liberare Latina”

Anche l’esponente del Pd interviene sulla brillante operazione della polizia: “Una straordinaria azione di intelligence che ha coinvolto magistratura e forze di polizia ed è un importante sforzo nella battaglia contro la criminalità locale”

La Procura della Repubblica di Latina

La determinazione della magistratura e il coraggio civico possono liberare Latina” sono le parole di Giorgio De Marchis, esponente del Pd, anche lui intervenuto in merito all’operazione “Don’T Touch” della polizia che ieri ha portato all’arresto di 24 persone smascherando quella che è stata definita “una banda molto pericolosa”.

“L’operazione che ieri ha portato all’arresto di 24 persone è una straordinaria azione di intelligence che ha coinvolto la magistratura e le forze di polizia ed è un importante sforzo nella battaglia contro la criminalità locale. Senza nulla togliere ad altre precedenti operazioni se esistesse una speciale classifica quella portata a termine ieri, anche per l’impatto psicologico che ha avuto sulla città, ne occuperebbe sicuramente i primi posti” ha commentato De Marchis in una nota.

“L’operazione – prosegue il democratico - ha fotografato il sistema criminale e di potere che da almeno quindici anni tiene in ostaggio Latina condizionandone l’economia e la stessa vita sociale. La banda criminale sgominata ha tutte le caratteristiche delle cosche mafiose partendo dalla piramide organizzativa per arrivare al mondo degli investimenti finanziari, al controllo del traffico di droga, alle estorsioni, all’uso sistematico della violenza, al possesso di armi da fuoco e da ultimo, ma non per importanza, ai molteplici e profondi legami col mondo politico e istituzionale”.

“Ciò che colpisce in questa occasione – sottolinea De Marchis - è la straordinaria collaborazione civica: cittadini che davanti alle minacce non hanno esitato un secondo per imboccare la scalinata della questura. Si tratta di commercianti in vista, di giovani impegnati in politica come Matteo Palombo, di giornalisti come Vittorio Buongiorno che grazie al loro coraggio hanno consentito agli uomini impegnati nelle indagini di andare fino in fondo. Oltre ai ringraziamenti dovuti a tutte le forze scese in campo ci sentiamo di dire – conclude l’esponente del Pd - che il segnale dell’unione tra il coraggio civico e la determinazione della magistratura e delle forze di polizia questa volta può realmente liberare Latina dai sui aguzzini”.

LE REAZIONI DELLA POLITICA: PLAUSO AL LAVORO DELLA POLIZIA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina: 149 i nuovi casi in provincia, ma i guariti sono 190. Altri 4 decessi

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento