Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Operazione Dusty Trade, i personaggi coinvolti nel sistema di corruzione

Quattro persone arrestate nell'ambito dell'operazione erano già finite nell'inchiesta Super Job. Fra i 13 destinatari dell'ordinanza di custodia cautelare anche un giudice della commissione tributaria provinciale

Tredici arresti, di cui nove per corruzione e altri quattro per spaccio di droga. L’operazione Dusty Trade, conclusa ieri dal comando provinciale e dal Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza, nasce dall’indagine precedente, Super Job, quella che solo una settimana fa aveva portato all’arresto di 18 persone per associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale e alla corruzione. Indagando sul fitto sistema di cooperative cartiere i finanzieri si erano imbattuti in ripetuti episodi di corruzione legati a un funzionario dell’Agenzia delle entrate e a un finanziere in servizio ad Aprilia. Poi, hanno continuato ad indagare scoprendo un “diffuso e collaudato sistema corruttivo traversale a più uffici”, si legge nell’ordinanza firmata dal Gip Mara Mattioli, che ha coinvolto l’Agenzia delle entrate, la commissione tributaria provinciale e l’Inps.

I nomi degli arrestati

Quattro nomi compaiono quindi in entrambe le inchieste. Si tratta del funzionario dell’Agenzia delle entrate Andrea Nicastro, dei professionisti di Aprilia Salvatore Martano e Marco Corrente e dell’imprenditore Giovanni Vartolo, amministratore della società Costruzioni 2V srl. Di questi solo Marco Corrente si trova ai domiciliari. In carcere ci sono anche Enzo De Meo, giudice della commissione tributaria provinciale chiamato a giudicare proprio i ricorsi promossi dalla società di costruzioni di Vartolo; Antonio Ciccotti, accusato di spaccio. Ai domiciliari: Tiziana Maiolino, avvocato dell’ufficio legale dell’Agenzia delle entrate; Giovanni Sedia, altro funzionario dell’Agenzia delle Entrate; Rinaldo Moscatelli, dipendente della società e collaboratore di Vartolo; Vincenzo Marrazzo, dipendente dell’Inps di Pomezia; Federico Paloni; Marco Cristofaro; Andrea Ciccotti, questi ultimi tre accusati di spaccio come Antonio Ciccotti.

Le indagini e il sistema corruttivo

Le indagini attivate su Nicastro, sottolinea l’ordinanza “evidenziano la sistematicità delle pratiche corruttive e i rapporti illeciti che il funzionario intesseva con i professionisti di Aprilia, tra cui Marco Corrente”. Continuando ad indagare, a partire dall’inchiesta Super Job, si è poi scoperto il coinvolgimento degli alti dipendenti pubblici a cui si contestano favori ai soggetti privati in cambio di regalie e denaro. La droga invece era stata richiesta come “pagamento” solo da Nicastro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Dusty Trade, i personaggi coinvolti nel sistema di corruzione

LatinaToday è in caricamento