Traffico di droga, operazione Enigma: arresti domiciliari per un minore di Caivano

Il ragazzo era indagato nell'inchiesta che ad ottobre portò agli arresti di dieci persone, considerate componenti di un’organizzazione criminale che gestiva lo spaccio tra Fondi, Formia e Terracina

E’ stato arrestato e dovrà restare in regime di domiciliari, un 17enne di Caivano (Napoli), in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa lo scorso 8 febbraio dal Gip del tribunale dei minori di Roma. Il minorenne era infatti indagato in un’attività di indagine condotta dai carabinieri di Terracina contro il traffico di droga.

Il 25 ottobre scorso nove persone erano finite in manette nell’ambito dell’operazione Enigma perché considerate componenti di un’organizzazione criminale che gestiva lo spaccio tra Fondi, Formia e Terracina. Il giorno seguente si era costituito un decimo indagato. L’indagine, su impulso della Direzione Antimafia di Roma, si era concentrata sul traffico di cocaina, marijuana e crack gestito da due gruppi criminali distinti di cui sono state poi ricostruite dinamiche, ruoli e rotte dei canali di approvvigionamento dello stupefacente.

I carabinieri hanno richiesto la misura cautelare anche a carico del minorenne indagato e residente in provincia di Napoli, richiesta che è stata accordata dal giudice del Tribunale dei minori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento