rotate-mobile
Cronaca Formia

Mafia nei mercati del pesce: l’imprenditore De Santis ottiene gli arresti domiciliari

La decisione del gip nell’ambito dell’inchiesta ‘Octopus’ sulle minacce utilizzando il clan Di Silvio

Ha ottenuto gli arresti domiciliari Maurizio De Santis, il 49enne imprenditore di Formia arrestato il 9 settembre scorso nell’ambito delloperazione ‘Octopus’ coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Roma insieme a Giuseppe D'Alterio e Giuseppe Montella. I tre sono accusati  a vario titolo di tentata estorsione e atti di illecita concorrenza aggravati dal metodo mafioso  per una serie di episodi avvenuti tra il 2016 e il 2018 nell’ambito della vendita di prodotti ittici nei mercati di Latina e Cisterna.

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma Bernadette Nicotra, firmataria dell’ordinanza di custodia cautelare, ha accolto l’istanza degli avvocati Antonello Madeo e Federica Zarrillo sostituendo la misura della custodia cautelare in carcere con quella dei domiciliari. Il tutto nonostante il parere contrario del pubblico ministero. Secondo il magistrato la vicenda oggetto dell’indagine – nata dal racconto dei collaboratori di giustizia Agostino Riccardo e Renato Pugliese – potrebbe essere ridimensionata nella sua gravità e le esigenza cautelari possono essere sufficientemente salvaguardate anche con una misura meno afflittiva del carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia nei mercati del pesce: l’imprenditore De Santis ottiene gli arresti domiciliari

LatinaToday è in caricamento