Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca

Operazione Pasqua Sicura, decine le denunce: provincia al tappeto

Territorio pontino sotto tiro; controlli serrati da nord a sud della provincia da parte dei carabinieri: 26 le denunce e 2 gli arresti

Controlli serrati, soprattutto durante le ore notturne ed in concomitanza con le giornate di festività, numerosi i militari a lavoro e i mezzi in servizio nell'ambito del dispositivo di controllo del territorio messo in atto nei giorni scorsi.

Da nord a sud tutta la provincia è stata passata al setaccio dai carabinieri con un occhio soprattutto alla prevenzione dei reati predatori che al contrasto della guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche e stupefacenti, causa di incidenti stradali, spesso con vittime.

Tutto questo è l’operazione “Pasqua Sicura” predisposta dal comando provinciale dei carabinieri di Latina che ha portato in totale alla denuncia di 26 persone e all’arresto di due.

COMPAGNIA DI LATINA – Nel capoluogo pontino, il bilancio dell’attività dei militari è stato di un arresto e 12 denunce. Nella tarda serata di ieri nei pressi dell’ipermercato Panorama un giovane di 24 anni di nazionalità ucraine è finito in manette per furto. Il ragazzo, dopo aver staccato le placche antitaccheggio, si è impossessato di merce viaria per un valore di circa 300 euro. Intercettato dai carabinieri è stato arrestato e la refurtiva riconsegnata al legittimo proprietario.

Sono 12 poi le persone denunciate a Latina: un 40enne di nazionalità romena per furto,  6 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o alcol e uno perché trovato senza patente; due giovani per possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli e uno per falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico e un altro per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità;

A Sezze e Sermoneta i provvedimenti sono scattati nei confronti di un 32enne e di un 47enne per sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro e violazione colposa di doveri inerenti la custodia.

REPARTO TERRITORIALE APRILIA− Ad Aprilia sono stati deferiti in stato di libertà un uomo per guida sotto l’effetto dell’alcol e due per guida senza patente, mentre un 35enne di Lanuvio è stato segnalato alla Prefettura poiché trovato in possesso di 5  grammi di hashish.

COMPAGNIA DI FORMIA  - Nel sud pontino, durante i controlli, i carabinieri hanno arrestato un 38enne di Casal di Principe (CE) per violenza privata aggravata commesso.

Mentre sono stati denunciati in stato di libertà: un 25enne di Minturno poiché in possesso ingiustificato di coltello "serramanico" della lunghezza di 20 centimetri, sottoposto sequestro; un 44enne di Itri, che si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti tesi a verificare l’uso di sostanze stupefacenti alla guida, 3 persone per guida sotto l’effetto di alcol o droghe, altre tre perchè fermati alla guida di autoveicoli sprovvisti della patente di guida, perché mai conseguita o revocata, e una per inosservanza provvedimenti dell'autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Pasqua Sicura, decine le denunce: provincia al tappeto

LatinaToday è in caricamento