menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operazione Tiberio, Cusani lascia i domiciliari. Disposti gli obblighi di firma

E' quanto ha stabilito questa mattina il Tribunale su istanza degli avvocati della difesa dell'ex presidente della Provincia e sindaco di Sperlonga. Cusani era stato arrestato a gennaio nell'ambito dell'inchiesta su appalti truccati e corruzione

Sono stati revocati i domiciliari per Armando Cusani, ex presidente della Provincia e sindaco di Sperlonga, arrestato nel corso dell'operazione Tiberio condotta dai carabinieri. A gennaio scorso l'inchiesta aveva consentito di fare luce un sistema di corruzione e appalti pilotati che aveva coinvolto funzionari comunali e imprenditori. Da allora Cusani era agli arresti, prima in carcere a Latina e poi, da maggio scorso, ai domiciliari nella sua abitazione di Sperlonga.

Ora per l'ex presidente della Provincia sono stati disposti solo gli obblighi di firma. La decisione è stata presa dal Tribunale su istanza degli avvocati della difesa che avevano chiesto la revoca della misura cautelare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento