Cronaca

Tiberio, concessi i domiciliari a Cusani. Il sindaco di Sperlonga lascia il carcere

Lasciano il carcere per i domiciliari anche Isidoro Masi e Nicola Volpe. Obblighi di polizia giudiziaria per Antonio Avellino, Andrea Fabrizio e Massimo Pacini

Concessi gli arresti domiciliari al sindaco di Sperlonga Armando Cusani, arrestato, insieme ad altre 9 persone, lo scorso 16 gennaio nell’ambito dell’operazione Tiberio e da allora detenuto in carcere. 

Insieme all’ex presidente della Provincia di Latina lasciano il carcere per i domiciliari anche Isidoro Masi e Nicola Volpe. 

Obblighi di polizia giudiziaria, invece, per Antonio Avellino, Andrea Fabrizio e Massimo Pacini già detenuti agli arresti domiciliati. 

Questa la decisione del Tribunale di Latina che ha accolto le richieste avanzate dalle difese nel corso della prima udienza del processo che si è tenuta martedì scorso e per le quali aveva espresso parere favorevole anche il pubblico ministero.

A SPERLONGA - Applausi, striscioni di bentornato e festa nel centro di Sperlonga oggi al ritorno di Armando Cusani in citta (GUARDA IL VIDEO). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiberio, concessi i domiciliari a Cusani. Il sindaco di Sperlonga lascia il carcere

LatinaToday è in caricamento