rotate-mobile
La scoperta / Borgo Podgora

Mentre coltiva la terra trova un ordigno bellico, interviene la polizia: area in sicurezza

E’ accaduto a Borgo Podgora; la Questura, con il coordinamento della Prefettura, ha attivato l’iter per l’intervento di militari specializzati dell’Esercito per la successiva rimozione dell’ordigno

Un altro ordigno bellico rinvenuto nelle campagne di Latina. E’ accaduto nella mattinata di ieri, venerdì 13 maggio, nella zona di Borgo Podgora dove si è recata una pattuglia della polizia allertata dalla Centrale Operativa.

A richiedere l’intervento degli agenti il proprietario di un appezzamento privato che mentre era intento a coltivare la terra, da alcune ha visto spuntato un ordigno bellico, arrugginito, lungo circa 25 centimetri, con circonferenza di circa 5 centimetri. Si tratta verosimilmente di un proiettile d’artiglieria risalente alla seconda guerra mondiale, in pessimo stato di conservazione.

Gli agenti intervenuti sul posto hanno provveduto alla messa in sicurezza dell’area per la salvaguardia dell’incolumità pubblica e la Questura ha immediatamente attivato l’iter per l’intervento di militari specializzati dell’Esercito per la successiva rimozione dell’ordigno, con il coordinamento della Prefettura in collaborazione con tutti gli altri enti interessati.

La nuova scoperta di un ulteriore ordigno bellico segue quelle del 10 marzo, quando sempre un contadino aveva rinvenuto nel suo terreno a Borgo Bainsizza un proiettile d’artiglieria di grosse dimensioni e quella di pochi giorni dopo sempre a Borgo Podgora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mentre coltiva la terra trova un ordigno bellico, interviene la polizia: area in sicurezza

LatinaToday è in caricamento