Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Ordigno bellico, cimitero di Cisterna chiuso per la rimozione e l’intervento di bonifica

La chiusura prevista per la mattinata di venerdì 12 maggio fino al termine delle operazioni da parte del 21° Reggimento Genio Guastatori di Caserta

Sarà chiuso il cimitero di Cisterna per consentire le operazioni di rimozione e bonifica dell’area in cui è stato rinvenuto ieri l’ordigno inesploso risalente alla seconda guerra mondiale. A fornire gli aggiornamenti l’Amministrazione comunale che ha disposto la chiusura al pubblico del cimitero per la mattinata di domani, venerdì 12 maggio, fino alle 14, o comunque fino al termine dell’intervento di bonifica.

La Prefettura, infatti, ha comunicato che domani mattina è previsto l'intervento degli artificieri del 21° Reggimento Genio Guastatori di Caserta per la rimozione del proiettile da mortaio inesploso. L’ordigno è riaffiorato durante i lavori di scavo che il Comune stava effettuando per la riparazione di una perdita dalla condotta idrica, a poca profondità dalla pavimentazione in asfalto, in una zona centrale del camposanto.

Immediatamente è stato allertato il Comando di polizia locale e interdetta l’area al pubblico; contemporaneamente è stata informata la Prefettura che ha richiesto l’intervento degli artificieri.

“Come è noto, durante la seconda guerra mondiale, la città e l’area circostante di Cisterna è stata al oggetto di numerosi scontri armati tra le forze nemiche tedesche e quelle alleate anglo-americane sbarcate ad Anzio per la liberazione di Roma e d’Italia. Scontri violentissimi i cui segni a distanza di quasi 80 anni sono ancora presenti e potenzialmente pericolosi” commentano dal Comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordigno bellico, cimitero di Cisterna chiuso per la rimozione e l’intervento di bonifica
LatinaToday è in caricamento