Cronaca

"Orto in musica": la ‘Radicchi’ di Giulianello chiude l’anno scolastico tra canti, natura e tradizioni

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

La scuola primaria 'Don Silvestro Radicchi' di Giulianello ha festeggiato la fine dell'anno scolastico con 'L'Orto in Musica'. Una giornata all'insegna dell'educazione musicale, ambientale e alimentare, essenza delle due principali progettualità che hanno coinvolto oltre duecento studenti di tutte le classi in un percorso interdisciplinare di apprendimento e socializzazione durante il 2014/15.

In apertura il concerto dei ragazzi nella palestra del plesso, davanti ad una folta platea di genitori, docenti, dirigenti scolastici e rappresentanti dell'Amministrazione comunale. Hanno proposto musiche e canti da loro composti, per lo più di matrice classica mozartiana a bethoviana, accompagnandosi anche con maracas e nacchere di propria fattura. Poi tutti nell'orto scolastico per il gran finale.

La prima parte dell'iniziativa ha concluso il progetto 'Insieme a scuola con la musica', che ha permesso agli alunni di conoscere lo strumentario ritmico e imparare a suonare vari strumenti, in particolare il flauto dolce, richiamando le origini canore giulianesi. In questo modo hanno sviluppato innanzitutto le abilità e le tecniche su ritmo, tempo e riconoscimento dei suoni, ma anche le capacità cognitive e relazionali di gruppo.

La loro creatività inoltre è stata stimolata attraverso la costruzione di strumenti musicali utilizzando materiali riciclati. Ciò ha consentito di affinare la propria manualità ed artigianalità in modo interessante, divertente ed ecosostenibile. Il linguaggio musicale ha favorito l'integrazione dei partecipanti stranieri e con disabilità. La chiusura si è rifatta alle antiche origini contadine di Giulianello e alla cultura del cibo sano.

L'Orto Scolastico sottolinea l'importanza delle tradizioni e di quello che da qualche anno è diventato un impegno quotidiano costante della scolaresca, che a turno si prende cura ogni giorno del suo piccolo appezzamento di terra coltivata. L'ultima semina in classe è avvenuta a febbraio/marzo con il kit fornito dal MIUR nell'ambito della campagna 'Frutta nelle scuole'. Insalata, pomodori e zucchine sono stati trapiantati fuori ad aprile.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Orto in musica": la ‘Radicchi’ di Giulianello chiude l’anno scolastico tra canti, natura e tradizioni

LatinaToday è in caricamento