Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Otto marzo, il corteo delle donne a Latina: "Oggi qui due di meno"

La manifestazione partita da Piazza del Popolo ha poi percorso le strade del centro cittadino e ha ricordato le piccole Alessia e Martina e la loro madre

Un lungo corteo di donne è partito da Piazza del Popolo. In testa uno striscione: "Oggi qui due di meno", a ricordare la strage di Cisterna e le piccole Alessia e Martina, uccise per mano del padre, e la loro madre, Antonietta Gargiulo, ferita gravamente. Appuntamento nel cuore della città, alle 17,30, e poi circa 250 persone hanno sfilato per vie del centro percorrendo Corso della Repubblica fino a Piazza San Marco e al parco Falcone e Borsellino per poi tornare alla base. 

8 marzo, il corteo delle donne a Latina

Una manifestazione organizzata dalle associazioni Non Una di Meno, collettivo Cigno Rosso Antifascista, Seicomesei e Centro Donna Lilith. Una pacifica protesta per gridare la necessità di maggiori diritti, di libertà, di uguaglianza nei posti di lavoro, parità di salari. E soprattutto per fermare la strage delle donne che si consuma silenziosa: 11 femminicidi in Italia dall'inizio dell'anno. 

La manifestazione delle donne a Latina - Il video 

Il corteo è partito in silenzio, proprio in rispetto delle due bambine uccise a Cisterna, un silenzio che è stato poi via via rotto dal rumore di fischietti e coperti e dal grido di "siamo marea che non si fermerà, vogliamo diritti e libertà". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Otto marzo, il corteo delle donne a Latina: "Oggi qui due di meno"

LatinaToday è in caricamento