Sorpresi dalla polizia tentano di ingoiare ovuli di eroina, arrestati due stranieri

Fermati in via Corridoni. Perquisita la roulotte gli agenti trovano contanti e un piccolo laboratorio per preparare la droga. Uno di loro era stato arrestato meno di due mesi fa

Sorpresi dalla polizia hanno tentato di ingoiare due ovuli di eorina ma sono stati fermati e arrestati. E' successo nel pomeriggio di oggi in via Corridoni nel quartiere Nicolosi dove gli agenti della squadra volante hanno individuato due stranieri intenti a scambiarsi qualcosa con una terza persona.

Non appena si sono resi conti della presenza dei poliziotti hanno provato a ingoiare la droga ma sono stati bloccati mentre l’acquirente è riuscito a dileguarsi.

La polizia ha poi perquisito la roulotte dove vivono i due stranieri, trovando 500 euro in contanti, un bilancino elettronico di precisione, 4 cellulari e 2 flaconi di metadone, nonché bicarbonato e sale, utilizzati per  miscelare la sostanza stupefacente.

La sostanza recuperata, quantificata in circa 3 grammi, divisa in cinque involucri, è stata sottoposta a narcotest.

In manette sono finiti, Jamel H., tunisino di 37 anni, e Sami W. connazionale di 36, entrambi senza fissa dimora, irregolari e con svariati precedenti specifici in materia di stupefacenti. Quest'ultimo era stato arrestato meno di due mesi fa in via Po sempre per spaccio di eroina,

Domattina il processo per direttissima. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento