Cronaca Terracina

Palpeggia bimba sulle giostre, condannato un 24enne

I fatti a Terracina nel luglio dello scorso anno: un giovane indiano, che lavorava in un parco giochi, era stato arrestato con l'accusa di aver toccato di una bimba di otto anni

Era stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di aver palpeggiato una bimba di otto anni sulle giostre. Due anni con la sospensione della pena condizionata all’interdizione da tutti i luoghi frequentati da minori: questo l’esito della sentenza emessa in mattinata dal giudici del collegio penale, presieduto da Pierfrancesco De Angelis, nei confronti di un indiano di 24 anni.

I fatti risalgono al luglio dello scorso anno quando i carabinieri di Terracina furono allertati per un presunto abuso commesso all’interno di un parco giochi. L’imputato, che lavorava come addetto al ritiro dei biglietti delle giostre, era accusato di aver palpeggiato una bimba di otto anni mentre stava per partire la corsa sul trenino.

Al giudice, in sede di interrogatorio, aveva spiegato di essersi solo chinato a terra per raccogliere il biglietto della bimba. Nel recuperarlo, avrebbe sfiorato la gamba della piccola, senza alcuna intenzione.  La circostanza era stata raccontata dalla bambina ai genitori. I carabinieri avevano fermato il ragazzo che stava andando via dopo aver terminato il turno di lavoro.

Il giovane, difeso dall’avvocato Amleto Coronella, era stato scarcerato dal tribunale del Riesame.  Il pm, Luigia Spinelli, aveva chiesto una condanna a quattro anni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palpeggia bimba sulle giostre, condannato un 24enne

LatinaToday è in caricamento