Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Parcheggi a pagamento, esposto in Procura contro Comune e Urbania

Lo hanno presentato il Partito Democratico e il comitato Bugia Blu “per fare chiarezza una volta per tutte sulla vicenda e individuare le responsabilità di amministratori e dirigenti coinvolti nel caso”

Un esposto alla Procura della Repubblica. Ad agire il Partito Democratico e il comitato civico “Bugia Blu”, contro il Comune di Latina e il consorzio Urbania, la società che fino al novembre 2012 ha gestito i parcheggi a pagamento in città "incassando i soldi pubblici provento dei parcometri senza poi versarli alle casse comunali e nei confronti della quale il Comune vanta un credito di oltre un milione e mezzo di euro penali escluse".

L’obiettivo e la volontà sono quelli di fare chiarezza una volta per tutte sulla vicenda e individuare le responsabilità di amministratori e dirigenti coinvolti nel caso.

“Chiediamo in particolar modo – spiegano il consigliere del Pd Fabrizio Porcari e il presidente del comitato ingegner Massimo de Simone - che si faccia luce in merito agli ultimi risvolti della vicenda che hanno visto alcuni dirigenti affermare in Commissione Viabilità che le fideiussioni stipulate da Urbania come garanzia per la sottoscrizione del contratto  sono “farlocche”, false, dunque impossibili da riscuotere”.

Secondo il Pd e i rappresentanti del comitato pendono in capo all’amministrazione comunale responsabilità gravi e per certi versi inspiegabili. “Da una parte l’amministrazione, mentre il danno erariale si andava configurando con evidenza, non ha mai provveduto a mettere in mora il gestore nonostante le precise indicazioni di contratto, dall’altra, una volta accortasi della inconsistenza delle garanzie fideiussorie, non ha denunciato l’accaduto alla magistratura ma anzi ha fatto un accordo “bonario” con Urbania per una rateizzazione in 24 rate con abbuono delle penali e l’ha fatto malgrado l’inaffidabilità dimostrata dal gestore”.

“Da più di due anni – ricorda il consigliere - denunciamo l’incapacità e la negligenza della maggioranza rispetto all’amministrazione della vicenda e a un problema che è stato sempre preso sottogamba. Tutte le nostre richieste e proposte sulla gestione della sosta a pagamento e per uscire il meno indenni possibile dalla situazione sono state rigettate. La maggioranza non è mai venuta a capo del problema, non ha mai messo in campo iniziative per recuperare il credito vantato e ancora oggi deve riscuotere le somme esorbitanti che il Consorzio le deve. Queste gravi inadempienze – conclude Porcari - ci hanno costretto a depositare l’esposto in Procura con l’obiettivo primo di vedere rispettati e tutelati i diritti dei cittadini”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi a pagamento, esposto in Procura contro Comune e Urbania

LatinaToday è in caricamento